Network Studi di Genere della Svizzera

Il network “Studi di Genere della Svizzera”, è composta da vari rappresentanti delle università di Basilea, Berna, Friburgo, Ginevra, Losanna, e dell’Institut de Hautes Études Internationales et du Développement (IHEID). Gli obiettivi di questo network sono l’istituzionalizzazione degli Studi di Genere nelle università svizzere, così come la promozione delle giovani leve. Dal 2002 fino al 2016, il network “Studi di Genere” è stato finanziato dalla Conferenza universitaria svizzera (CUS). Dal 2013 al 2016, è stato presidiato da Andrea Maihofer (Università di Basilea, presidenzte) e Bettina Dennerlein (Università di Zurigo, vice-presidente), nell’ambito del programma SUK-Programm 2013-2016 P-4: "Chancengleichheit von Mann und Frau an Universitäten/Gender Studies".

Il network “Studi di Genere della Svizzera” è la prima organizzazione nel panorama delle scuole universitarie svizzere, che sviluppa un’offerta didattica nell’ambito degli studi di genere, sui tre livelli: bachelor, master, e dottorato. L’offerta di perfezionamento è coordinata dalle varie università e si vuole interdisciplinare. Grazie alle varie collaborazioni per il programma di insegnamento, il network Studi di genere, ha già permesso lo sviluppo di progetti novatori sia nell’ambito della promozione delle giovani leve, sia della ricerca, negli scorsi anni e continuerà a farlo.

Dal 2017, il network si è espanso a tutte le università della Svizzera ed è co-diretto da Patricia Purtschert (Università di Berna) e Marylène Lieber (Università di Ginevra), per quanto riguarda il coordinamento, ciò è gestito da Gender Campus.

Contatti